Siete qui: Home

Partenza da:


Lusaka

Cerca Voli



Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima provincia dello Zambia, vedi Provincia di Lusaka.
Lusaka
città
Lusaka – Veduta
Localizzazione
Stato Zambia Zambia
Provincia Lusaka
Distretto Lusaka
Amministrazione
Sindaco Steven Chilatu
Territorio
Coordinate 15°25′S 28°17′E / 15.416667°S 28.283333°E-15.416667; 28.283333 (Lusaka)Coordinate: 15°25′S 28°17′E / 15.416667°S 28.283333°E-15.416667; 28.283333 (Lusaka)
Altitudine 1 300 m s.l.m.
Superficie 70 km²
Abitanti 1 742 979 (2010)
Densità 24 899,7 ab./km²
Altre informazioni
Prefisso 01
Fuso orario UTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Zambia
Lusaka
Lusaka
Sito istituzionale

Lusaka è la capitale e la più grande città dello Zambia; è capoluogo della provincia e del distretto omonimi. Si trova nella parte centromeridionale del paese, su un altopiano a 1400 metri di altezza, nei pressi del fiume Lunsemfwa. È un importante polo commerciale oltre che politico, ed è snodo delle principali vie automobilistiche dello Zambia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prima del XX secolo, Lusaka era solo un villaggio; deve il nome a uno dei capi locali, Lusaaka. Nel 1905, i coloni britannici iniziarono a costruire nei pressi del villaggio, fondando la città moderna. Nel 1935 divenne capitale della Rhodesia settentrionale sostituendo Livingstone, in posizione meno centrale. Nel 1953, quando la Rhodesia settentrionale e meridionale furono unite, Lusaka divenne il centro di un importante movimento di contestazione che, mettendo in atto pratiche di disobbedienza civile, ebbe un ruolo determinante nella nascita dello Stato indipendente dello Zambia (1964), di cui Lusaka divenne capitale.

Lusaka è una città in espansione, motore della crescita economica dello Zambia moderno. L'evoluzione delle infrastrutture ha consentito una rapida crescita della popolazione anche di origine non africana, e ha fatto di Lusaka una tappa frequente degli itinerari turistici in Zambia.

La città[modifica | modifica wikitesto]

Struttura urbanistica[modifica | modifica wikitesto]

La principale arteria stradale della città è Cairo Road, attorno a cui sono disposti i mercati di New City Market e Kamwala Market, centri commerciali, e lo Zintu Community Museum. L'area amministrativa si trova nella parte est della città, presso le aree di Cathedral Hill e Ridgeway. Intorno alla città si sviluppano numerosi sobborghi, tra cui Elizabetha Villa, Fairview, Kabulonga, Kabwata (dove si trova il Kabwata Cultural Centre), Madras, Manda Hill (sede di importanti strutture commerciali), Northmead (noto per la sua vita notturna), Olympia Park, Rhodes Park, Roma, Thorn Park e Woodlands.

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Una via a Lusaka

Lusaka è il nodo principale della rete stradale dello Zambia. Vi si trova anche un aeroporto internazionale (il Lusaka International Airport), hub della compagnia aerea di bandiera Zambian Airways, e altri due aeroporti minori (uno civile e uno militare). La stazione ferroviaria di Lusaka si trova sulla linea che collega Livingstone e Kitwe.

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

L'Università di Lusaka è la più importante struttura scolastica dello Zambia.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Statua della libertà

Fra i luoghi di interesse culturale e turistico della città si possono citare i numerosi musei (i principali sono il Lusaka National Museum, il Political Museum e lo Zintu Community Museum), la Statua della Libertà, la sede del parlamento dello Zambia (Zambian National Assembly), la fabbrica di ceramiche Moore, la cattedrale della Santa Croce (Holy Cross Cathedral) e i giardini botanici del Munda Wanga Environmental Park. La città è relativamente ricca di strutture ricreative, inclusi un teatro (Lusaka Playhouse), un cinema, un golf club, un centro sportivo (Lusaka Central Sports Club) e uno zoo.

Eventi sportivi[modifica | modifica wikitesto]

Lusaka è stata scelta per ospitare l'edizione del 2011 degli All-African Games. Per l'occasione, fu costruito un nuovo stadio con una capacità di 70.000 posti.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN151258315 · LCCN: (ENn79075575 · GND: (DE4036697-2
Africa Portale Africa: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di africa